1
5 mesi agoPubbliche0

Blocco del consumo di suolo. Recupero delle aree agricole inutilizzate e dei terrazzamenti storici in affidamento a giovani imprenditori agricoli. Recupero dei borghi e degli edifici industriali dismessi. Demolizione degli edifici abusivi con precedenza alle aree a rischio idrogeologico o aree protette. Trasferimento della cubatura in modo concentrato riqualificando aree degradate.