2
7 mesi agoPubbliche0

Introdurre una detrazione IRPEF del 50% per le spese relative alla mobilità verde
(abbonamenti e biglietti di trasporto pubblico, mobilità condivisa, e acquisto di
biciclette normali ed elettroassistite) fino ad un limite massimo di spesa di € 1.000
annui, e un credito IRPEF recuperabile in cinque anni di € 10.000 per l’acquisto di
automobili elettriche pure con prezzo di listino inferiore a € 40.000 e di colonnine di
ricarica domestiche, e di € 5.000 per l’acquisto di automobili ibride plug-in con
emissioni di anidride carbonica minori di 30 g/km e prezzo di listino inferiore a €
30.000. Rendere esentasse una quota fino a € 1.000 annui erogati al dipendente,
spendibile per car sharing, bike sharing e abbonamento al trasporto pubblico per i
dipendenti domiciliati a più di 2 km dalla sede di lavoro.