1
3 mesi agoPubbliche0

Ogni regione è responsabile dei laghi e dei fiumi presenti all’interno della regione stessa. I fiumi però non hanno confini e la gestione del tratto di un fiume in una regione va inevitabilmente a influire sul tratto dello stesso fiume presente in una regione adiaciente, dato che l’acqua del fiume passa da una regione all’altra. Di conseguenza anche se una regione s’impegna a ridurre l’inquinamento dei propri fiumi, il suo sforzo è essere reso vano dalla malagestione dei fiumi di un’altra regione posta più a monte o più a valle. L’inquinamento dei fiumi italiani può quindi essere fermato soltanto con l’ausilio di un unico ente amministrativo che s’impegni a gestirli nella loro interezza, proprio come avviene in molti altri Paesi.