1

Incentivare la raccolta differenziata non significa arrivare a un tasso di riciclo del 100%, ci saranno sempre degli scarti non recuperabili. Il recupero energetico di questi ed altri rifiuti, attraverso un dimensionamento ragionato della rete di impianti di termovalorizzazione su scala nazionale, può aiutare a “chiudere il cerchio” senza ricorrere allo smaltimento in discarica, come avviene già in diversi paesi europei. I termovalorizzatori consentono di produrre energia e calore per le abitazioni e per le industrie, e vengono oggi costruiti facendo riferimento agli elevatissimi standard di sicurezza contenuti nei “Best Available Techniques reference documents” della Commissione Europea. Come già indicato nelle nuove direttive comunitarie, nel futuro ricorreremo sempre meno a questo genere di terminali, tuttavia oggi il ciclo dei rifiuti non può materialmente chiudersi senza che un’aliquota venga destinata al recupero energetico.